Derattizzazione residence

0
151

La Derattizzazione residence  condominiale prevede varie tecniche di disinfestazione all’interno dei condomini.

 

questo fenomeno è un problema molto comune e sono tantissimi i condomini che si ritrovano a dover affrontare un’invasione di topi. solitamente i topi e i ratti sono soliti infestare le cantine e i garage, tuttavia è anche possibile trovarli all’interno di abitazioni e seminterrati, in particolare quelle situate nei piani inferiori. ci sono alcune cose da sapere per affrontare al meglio al presenza dei roditori all’interno del condominio. a chi tocca occuparsene e quali sono le prassi da seguire? scopriamolo insieme

derattizzazione condominiale: cosa prevede la normativa?  esistono delle leggi ben precise che stabiliscono alcune regole da seguire per quanto riguarda le infestazioni che colpiscono il condominio. la normativa di riferimento è la n.82/1994 e prevede una serie di interventi di sanificazione, pulizia e derattizzazione condominiale. come riportato nel codice civile, spetta all’amministratore occuparsi di tutte le procedure per mettere in atto tale intervento. è proprio questa figura a dover assicurare il massimo della praticità e della sicurezza di tutte le aree in comune. pertanto dovrà occuparsi di avviare la disinfestazione necessaria rispettando tutte le normative previste dalla legge.

derattizzazione condominio normativa  ciò significa che bisogna programmare periodicamente degli interventi specifici affidandosi ad un’azienda specializzata ed evitando tutte quelle tecniche di disinfestazione fai da te o improvvisate che non garantirebbero gli effetti e la sicurezza desiderata. questa tipologia di interventi infatti non può essere assolutamente effettuata ad una normale impresa di pulizie ma è bene rivolgersi ad aziende certificate munite degli strumenti necessari per svolgere le operazioni di disinfestazione.

dunque l’amministratore deve occuparsi di varie mansioni: non solo infatti deve accertarsi che vengano effettuati correttamente gli interventi di derattizzazione ma allo stesso tempo deve garantire ordine ed organizzazione in ambito condominiale per far sì che gli ambienti risultino funzionali e sicuri. pertanto la presenza di piante, alberi o giardini è un altro fattore da non sottovalutare in quanto queste aree vengono prese di mira da topi, ratti o altri parassiti.

allo stesso tempo, l’amministratore deve anche accertarsi che i condomini rispettino tutte le normative della raccolta rifiuti, un aspetto essenziale per evitare di attirare i topi e i parassiti soprattutto quando i rifiuti umidi vengono tenuti in casa a lungo o non vengono collocati all’interno dei contenitori specifici. in cosa consistono gli interventi di derattizzazione condominiale? in caso di presenza di topi o ratti all’interno dei condomini è bene valutare con attenzione ogni singolo caso in quanto gli interventi idonei per mettere in atto una corretta prevenzione potrebbero rientrare tra le opere ordinarie e non straordinarie. di conseguenza potrebbero non essere sufficienti.  cosa accade quindi se all’interno di un condominio ci si imbatte nella presenza di topi in un garage o in una cantina situata nelle sue vicinanze?  in queste circostanze il condominio deve informare l’amministratore il quale deve organizzare un intervento di derattizzazione professionale straordinario. i topi e i ratti possono invadere molto velocemente determinate aree e ambienti fino a trasformarli nel loro habitat ideale.