Cade dal monopattino e muore dopo ricovero in ospedale

0
174
Cade dal monopattino e muore dopo ricovero in ospedale
Cade dal monopattino e muore dopo ricovero in ospedale

Antonio Supino, 63 anni, residente a Prati, deceduto al pronto soccorso dell’Umberto I mercoledì mattina. Sul caso indaga la polizia.

Ha avuto un incidente sul monopattino, ha sbattuto la testa sull’asfalto ed è morto. Antonio Supino, 63 anni e residente a Prati, ha perso la vita mercoledì 10 novembre. Sulla dinamica di quanto accaduto ci sono dei punti interrogativi per risolvere i quali è al lavoro la polizia.

Il ritrovamento e la segnalazione

L’uomo, sposato e padre di quattro ragazzi, è stato trovato sull’asfalto insanguinato da alcuni residenti. In particolare, secondo quanto si apprende, intorno alle 7:45 a dare l’allarme è stata una residente di via Anapo. La donna ha raccontato al numero unico per le emergenze di aver visto Antonio Supino disteso, vicino ad una chiazza di sangue, con a terra un monopattino e i suoi effetti personali. A svegliare la donna il rumore della caduta dell’uomo, finito contro alcuni scooter parcheggiati

Le condizioni del 63enne sono apparse subito disperate. Portato al policlinico Umberto I in codice rosso, Supino è morto poco dopo il suo arrivo in ospedale.

La dinamica dell’incidente

Ora bisognerà capire cosa è accaduto in via Anapo. Al momento non ci sarebbero testimoni diretti. Tra le ipotesi c’è quella che la vittima possa aver perso il controllo del monopattino dopo aver incontrato un avvallamento stradale. La buca più vicina tuttavia disterebbe una decina di metri dal ritrovamento del corpo. Altra ipotesi presa in considerazione è quella che possa aver avuto un malore.

Gli agenti del commissariato Vescovio, che indagano, hanno acquisito anche le telecamere di sorveglianza della zona per vagliare anche l’ipotesi di un eventuale pirata della strada. Segni di frenata non sarebbero stati riscontrati, ma essendo Supino in monopattino sarebbe bastato anche un leggero urto o una frenata per disarcionarlo. La famiglia vuole risposte. Le indagini sono appena iniziate.

Fonte: RomaToday