Blackout a Roma, troppi condizionatori accesi e salta la corrente

0
87
Blackout a Roma, troppi condizionatori accesi e salta la corrente

Aumentano di giorno in giorno i blackout in vari quartieri di Roma. Nella serata di mercoledì disagi a Monteverde e Trastevere. Problemi anche in periferia.

Roma resta senza corrente a causa del caldo. I troppi condizionatori costantemente accesi stanno provocando una serie di blackout in varie zone della capitale, creando disagi ai cittadini. Le segnalazioni di blackout aumentano di giorno in giorno, in vari quartieri di Roma.

Nella giornata di ieri segnalazioni alla redazione di RomaToday sono arrivate dalla zone di Re di Roma, San Giovanni, Cinecittà, Infernetto e Trastevere. Un cittadino, che abita a pochi metri dalla stazione Tuscolana, racconta di “una interruzione di corrente senza avviso e senza possibilità di comunicare per 4 ore a intermittenza tra le 10 e le 18 del 5 luglio e di 5 ore tra le 15 e le 21 del 6 luglio”.

Ieri sera, invece, blackout a macchia di leopardo anche nella zona di Monteverde, Gianicolense e Colli Portuensi. Segnalazioni che si aggiungono a quelle di lunedì e martedì che hanno coinvolto i quartieri di Pinciano, Monti e Esquilino. I romani sono sempre più esasperati da questa situazione, che potrebbe andare avanti ancora per molto.

La “colpa”, infatti, sarebbe da addurre all’eccessivo utilizzo dei condizionatori tenuti accesi a lungo in abitazioni, uffici e negozi. Un consumo di energia che starebbe mandando in tilt le reti elettriche, sottoposte a stress, come ha spiegato Acea: “Rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, la richiesta di energia elettrica da parte di utenze domestiche, commerciali e industriali è aumentata in questi giorni fino ad arrivare ad oltre 2000 MW di potenza massima distribuita sulla città di Roma. A inizio luglio 2021 la potenza massima raggiunta era di circa 1600 MW”.

Fonte:RomaToday