Home Compro Oro Al via VicenzaOro 2022, il più grande salone europeo dedicato al settore...

Al via VicenzaOro 2022, il più grande salone europeo dedicato al settore orafo-gioielliero

69
Con un omaggio all’Ucraina è partita giovedì 17 marzo l’edizione 2022 di VicenzaOro, il più grande salone europeo dedicato al settore orafo-gioielliero, organizzata da IEG, Italian Exhibition Graloup nel quartiere fieristico di Vicenza. Un evento tanto atteso, che terminerà lunedì 21 marzo al quale parteciperanno più di mille brand espositori e 300 buyer ospitati da 50 paesi del mondo, in una cinque giorni dove appassionati del mondo orafo avranno la possibilità di entrare in contatto con profondi conoscitori di un mercato che non si è mai fermato, e che si è rinnovato per rispondere ai cambiamenti in atto, scegliendo di ripartire in maniera sinergica, tornando ai livelli pre-pandemia.

Specchio di un settore che vede ottimi risultati, secondo stime elaborate dal Centro Studi di Confindustria Moda per FEDERORAFI, nel 2021 l’export italiano vale più di 8 miliardi di euro con oltre il +15% sul 2019, una crescita a doppia cifra rispetto al 2019 per Stati Uniti ed Emirati Arabi Uniti e un dato di export Extra-UE pari al 75%.
Alla cerimonia inaugurale della manifestazione, sono intervenuti Lorenzo Cagnoni, presidente Italian Exhibition Group, Francesco Rucco, sindaco di Vicenza, Maria Cristina Franco, vice presidente Provincia di Vicenza, Lorenzo Quinn, artista e scultore, Claudia Piaserico, presidente Federorafi, in rappresentanza di tutte le associazioni nazionali del settore orafo, Roberto Marcato, assessore allo Sviluppo Economico della Regione Veneto, Carlo Maria Ferro, Presidente ICE Agenzia.
Tra gli espositori di Vicenzaoro i grandi brand della gioielleria, tra cui Roberto Coin, Damiani Group, Fope, Annamaria Cammilli, Crivelli, Leo Pizzo, Fabergé, Alessio Boschi, Schreiner, Yoko London, Akillis, che portano in esposizione veri e propri capolavori della manifattura gioielliera, capaci di stupire il visitatore per la preziosità dei metalli e delle pietre selezionate. Pezzi incredibili, brillantezze e purezze da sogno. Tra gli stand si possono scovare i trend del momento: il tripudio dei colori più accesi, spesso fluo con la voglia di scherzare e “mettersi in gioco”, l’affermazione dell’asimmetria con mono orecchini, collier multi filo con pendenti che ripropongono le personalizzazioni più dedicate con amuleti, inziali, simboli geometrici. Non mancano gioielli omaggio al green non solo perché ispirati a temi floreali, animalier e natura in genere ma anche perché realizzati con materiali sostenibili, riciclati e/o tracciati.
Il colore predominante è l’azzurro blu che ricalca il pantone 2022 Very Peri, dalle tonalità del blu pervinca e il sottotono del rosso. Seduzione ed eleganza nelle lunghe collane in catena o con elementi come ciondoli o pietre chevalorizzano il corpo di chi le indossa o i baciamano, morbide e sottili catenine che da bracciali diventano dolcemente anelli.
In fiera anche i leader nel campo dei macchinari, che tornano insieme a T.Gold, il salone internazionale per le tecnologie avanzate per i processi di progettazione e realizzazione del gioiello, e i più importanti rappresentanti del mondo dell’orologeria, che porteranno i propri pezzi più esclusivi a VO’ Clock Privè, evento dell’orologeria contemporanea, che parte domani, 18 marzo, per concludersi domenica 20 marzo, e che nel weekend sarà aperto al pubblico di appassionati.
Novità di questa edizione di Vicenzaoro è la prima blockchain per coralli e cammei. Un traguardo importante per tutta la filiera produttiva di Torre del Greco, grazie ad una nuova certificazione di garanzia univoca mondiale, in grado di identificare ogni gioiello e/o semilavorato in corallo oppure in cammeo prodotto a Torre del Greco: è questo quanto viene annunciato nel pomeriggio da Assocoral e Agenzia ICE, con l’intervento di Steven Tranquilli, direttore di Federpreziosi Confcommercio Imprese per l’Italia.
Non solo un segno distintivo, ma soprattutto il frutto di un percorso di affermazione e posizionamento che guarda al futuro all’insegna dell’amore e della professionalità, utilizzando strutture altamente tecnologiche quali la blockchain in grado di garantire l’integrità e la persistenza dei dati inseriti all’interno del sistema. Si tratta di un lavoro corale di anni, che nasce dalla consapevolezza della tradizione e della storia bisecolare della lavorazione del corallo e del cammeo a Torre del Greco ed una grande volontà di emergere con degli obiettivi comuni. La manifestazione ha accolto sin dalla prima mattinata un pubblico già numeroso e desideroso di fare business e fino a lunedì 21 marzo potrà attraversare i padiglioni in massima sicurezza, grazie all’applicazione del protocollo Safe Business per mezzo di IEG.
Dal 18 marzo, ci sarà anche  VO’Clock Privé,  la nuova area di Vicenzaoro dedicata all’orologeria, un elegante salotto dove l’intera community di appassionati e collezionisti del settore si riunisce e presenta le novità. All’interno del media village, dedicata alle riveste e agli sponsor, sarà possibile conoscere aziende leader del settore, come «GEM24K» il marketplace italiano dedicato alle società e agli esperti del settore orafo e orologiero, un luogo di preziosi dove è possibile trovare offerte da un numero considerevole di rivenditori e non solo, entrando in contatto con esperti e appassionati del settore.
Massimiliano Gobbi
Articolo precedenteAl via domani Vecenzaoro 2020
Articolo successivoDecluttering, liberarsi di oggetti e ricordi e lasciare posto al nuovo